Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA

Lettere di donne ai giornali. I casi di Famiglia Cristiana e Grazia

Scheda del Volume n. 21torna su

Autore/i: TRIGILA Maria

Titolo: Lettere di donne ai giornali. I casi di Famiglia Cristiana e Grazia

Città: Roma

Editrice: LAS

Anno: 2000

Pagine: 196


Presentazione:

A leggere la storia veicolata dagli strumenti di comunicazione sociale colpisce soprattutto un dato: quanto è distante dalla realtà l’immagine che quotidianamente danno della donna i mass media? Questi propongono la donna-oggetto, nel senso di riproducibilità in serie, di possedere, avere, appartenere. Mentre la donna ritiene di primaria importanza la propria dignità in tutti i suoi aspetti. In tal senso, questa ricerca ha voluto verificare se è possibile visualizzare un percorso che possa evidenziare le costanti che connotano e differenziano le esigenze del mondo della donna nella definizione del ‘proprio volto’ e il tipo di messaggio che il giornale, attraverso la rubrica della posta, cerca di coltivare nell’immaginario femminile. Inoltre, ha voluto cogliere fino a che punto la Conferenza di Pechino ha influito non solo in ordine alla crescita positiva dell’immagine della donna attraverso la stampa, ma anche se questa ha recepito le linee di azione inerenti alle due parole-chiave  empowerment e mainstreaming e alle due categorie d’attenzione: violenza e ambiente. Difatti queste quattro parole, nella ricerca, risultano i parametri di confronto con le tematiche femminili contenute nelle lettere al giornale, poiché non si parla di discorsi femministi di tipo culturale quanto di azioni di sviluppo.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain