Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Tirocinio di Animazione del Tempo Libero

Tirocinio di Animazione del Tempo Liberotorna su

È «La storia infinita» di Michael Ende il racconto ispiratore del Progetto educativo del Centro Estivo «Auxilium» 2014, che quest’anno coinvolge numerosi studenti dei Corsi di Laurea in Educatore Professionale e Psicologi per l’Educazione e lo Sviluppo come tirocinanti e alcune studenti come coordinatrici delle varie fasce d’età. L’esperienza, coordinata e guidata da alcune docenti in qualità di tutor e supervisori di tirocinio, consente agli studenti e studentesse di completare la loro formazione teorica coniugandola con la prassi.

Bastiano e Atreiu, i protagonisti del racconto di Ende, sono impegnati a salvare l’Infanta Imperatrice, sovrana di Fantàsia, ammalata e il cui regno rischia di scomparire nel nulla. I due ragazzi vivono varie vicende e incontrano ostacoli che li aiutano a conoscere se stessi e i compagni di viaggio, a crescere insieme e a scoprire che nella vita ciò che conta e che rende felici è amare e essere amati.

Le scelte che Bastiano e Atreiu devono compiere per realizzare il loro obiettivo richiamano quelle che ogni bambino e ragazzo è chiamato a fare. Per crescere occorre fare esperienze in prima persona, c’è bisogno di mettersi in ascolto dell’amico e dell’adulto, di imparare a scegliere e ad assumersi la responsabilità delle propria scelte, superando i condizionamenti per essere il meglio di ciò che si è chiamati ad essere.

«Imparo a scegliere» è il tema formulato per il Centro Estivo, che si pone in continuità con il percorso degli anni precedenti. Il progetto e il sussidio che accompagna l’intera esperienza sono stati preparati dagli studenti che hanno frequentato il Laboratorio di Animazione del Tempo Libero.

«Secondo Dorfles ci troviamo in un periodo storico, in cui, più che in molti di quelli precedenti, spetta all’uomo compiere le sue scelte e dipenderà proprio da tali scelte quale sarà il futuro dell’umanità - afferma la Prof. Enrica Ottone, Coordinatrice generale, insieme alla Prof. Antonella Meneghetti, del Centro Estivo -. Abbiamo scelto questo tema, perché oggi sono incrementate le possibilità di scelta in tutti gli ambiti. E i nostri ragazzi e bambini che cosa scelgono? Quali difficoltà incontrano? Quali bisogni hanno?»

Dall’analisi dei problemi, dei bisogni e delle domande è scaturito l’obiettivo generale: “Imparo gradualmente a compiere scelte consapevoli, responsabili e libere nei confronti di me stesso e degli altri, cioè mi esercito a conoscere ciò che voglio veramente e mi esercito a volere ciò che va voluto”. «Vogliamo accompagnare i ragazzi e le ragazze - continua la prof. Ottone - in un cammino di educazione della volontà, per educare cioè a voler volere ciò che va voluto: “fa’ ciò che vuoi”. Ogni giorno ci troviamo a dover fare piccole o grandi scelte che incidono sul nostro modo di essere, sia sul nostro presente come sul futuro. Imparare a scegliere richiede tempi lunghi e implica la crescita in vari aspetti, in particolare la conoscenza realistica di sé e la consapevolezza dei propri obiettivi per chiarire: “ciò che voglio veramente”».

I tirocinanti, insieme con i docenti supervisori di tirocinio, 5 coordinatrici di settore, 82 giovani animatori e aiuto animatori dai 14 ai 18 anni accompagneranno dal 30 giugno al 18 luglio 470 ragazzi e ragazze dai 5 ai 13 anni a comprendere che è importante accorgersi che ci sono persone che ci vogliono bene e aiutano a crescere, ad aver fiducia nelle proprie capacità e a fare scelte con consapevolezza e responsabilità; ad imparare a scegliere in modo critico e consapevole e a prendere coscienza che, nelle piccole scelte quotidiane e in quelle più grandi, si è chiamati a realizzare un progetto di vita unico e irripetibile.

Le tre settimane di animazione del Centro Estivo sono anche la tappa culminante della «Scuola per Animatori del Tempo Libero» che si realizza annualmente - sempre con il coordinamento di alcune docenti della Facoltà - da novembre a maggio, cui partecipano adolescenti e giovani dai 15 ai 18 anni che intendono «diventare animatori».

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain