Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Educatore dei giovani, promotore di pace

Educatore dei giovani, promotore di pacetorna su

Paolo VI è stata un instancabile educatore delle coscienze giovanili e promotore della pace: il ricordo della Facoltà nel giorno in cui si celebra la Giornata in onore del Papa.

 

È un pomeriggio significativo quello del 22 febbraio 2018: docenti e studenti sono invitati a un incontro con il Beato Paolo VI, grande educatore di coscienze giovanili e promotore instancabile di pace, a quarant’anni dalla sua scomparsa e a cinquant’anni dalla prima celebrazione della Giornata Mondiale della Pace (1° gennaio 1968).

L’evento, realizzato insieme all’«Istituto Paolo VI» di Concesio (Brescia) e programmato da tempo, avviene a una settimana esatta di distanza dalla notizia della sicura canonizzazione di Paolo VI, confermata da Papa Francesco nel suo incontro annuale con i parroci di Roma nella basilica di San Giovanni in Laterano giovedì 15 febbraio.

Il tema conduttore el pomeriggio di studio, I giovani universitari e la pace, è declinato in tre relazioni che evidenziano la sensibilità educativa del giovane sacerdote Giovanni Battista Montini, che dal 1925 al 1933 fu assistente ecclesiastico nazionale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (F.U.C.I.) e accompagnò con sensibilità pedagogica molti giovani. A questo fa riferimento in particolare la relazione del Prof. Xenio Toscani, Segretario generale dell'Istituto Paolo VI, che nella sua relazione dal titolo: Giovanni Battista Montini e i giovani universitari: temi dall’Epistolario.

L’audacia di Paolo VI nell’aprire vie nuove alla Chiesa mediante viaggi in tutto il mondo, l’introduzione nel magistero della Chiesa del tema dello sviluppo inteso come sviluppo di tutto l’uomo e di tutti gli uomini, la proposta e la ricerca incessante della pace con l’istituzione della Giornata Mondiale della Pace da celebrarsi all’inizio di ogni nuovo anno sono oggetto dell’intervento della Prof. Rachele Lanfranchi, docente alla Facoltà «Auxilium» che approfondisce l’ottica di Paolo VI e la Giornata mondiale della pace.

Infine, la relazione esistente tra la Facoltà e Paolo VI è stata affrontata nella relazione Paolo VI e la Pontificia Facoltà Scienze dell’Educazione «Auxilium» tenuta dalla Prof.ssa Hiang-Chu Ausilia Chang docente nella Facoltà «Auxilium».

I partecipanti all’evento, per lo più giovani, che non hanno conosciuto Paolo VI hanno potuto scoprire, meravigliati, la statura culturale e la profonda sensibilità pedagogica che lo rende quanto mai attuale in un tempo in cui essi sentono impellente il bisogno di una guida, di un accompagnamento per scoprire chi sono e cosa sono chiamati ad essere.

 

Galleria di foto

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain