Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Rispondere all’emarginazione

Rispondere all’emarginazionetorna su

Il 15 ottobre, a Caltanisetta, si sono avviati i Master di I livello promossi della Facoltà in collaborazione con l’Associazione «Casa Famiglia Rosetta» Onlus

 

Alla presenza delle autorità civili e religiose si è svolta la cerimonia di inaugurazione per l’avvio di due percorsi di formazione di livello universitario in Psicomotricità eOperatori per le dipendenze patologiche attesi e preparati da lungo tempo.

Il principale obiettivo dell’Associazione «Casa Famiglia Rosetta» Onlus è quello di dare risposte concrete al pianeta dell’emarginazione: persone con handicap, problemi di droga, di alcool  e gioco d’azzardo, di AIDS, anziani soli, malati mentali, minori a rischio, minori non accompagnati, donne in difficoltà, ecc.  

A servizio di più di mille persone, con circa 300 operatori in 40 centri operativi, l’Associazione , nata agli inizi degli anni ’80, ad opera di don Vincenzo Sorce, ha inteso essere una risposta ai bisogni presenti nel territorio nell’ambito della politica dei servizi socio-sanitari, psico-sociali e socioculturali come espressione di solidarietà e di servizio della comunità cristiana.

L’Associazione «Casa Famiglia Rosetta» Onlusha avuto sin dall’inizio un’attenzione particolare alla formazione attivando, insieme alla «Fondazione “Alessia” - Istituto Euromediterraneo per la formazione, la ricerca, la terapia e lo sviluppo delle politiche sociali», corsi di formazione specializzando numerosi operatori e figure professionali.

L’avvio di questi due Master universitari consente di offrire una opportunità di formazione e di qualificazione, in primo luogo agli operatori dei Centri nei diversi servizi erogati in ambiti peraltro tipici della mission dell’Associazione fin dalle sue origini: la psicomotricità e il contrasto alle diverse forme di dipendenze patologiche ormai molto diffuse.

L’intervento iniziale del Presidente, don Vincenzo Sorce, ha evidenziato la natura e la finalità dell’Associazione che ha voluto essere nel territorio «una presenza culturale e significativa e non solo un luogo di erogazione di servizi: il primato della formazione, lo spazio privilegiato per lo svolgimento di tirocinio in collaborazione con le università, un luogo di attenzione all’umano ponendo al centro la persona».

La Preside della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione, Prof.ssa Pina Del Core, oltre a portare il saluto da parte di tutta la comunità accademica dell’«Auxilium» e ad esprimere il suo compiacimento per la rapidità e della determinazione con cui si sono programmati i due Master, ha evidenziato le motivazioni per cui la Facoltà ha risposto positivamente alla richiesta di collaborazione all’Associazione «Casa Famiglia Rosetta».

La particolare consonanza con la vision e la mission della Facoltà costituisce il primo motivo, in quanto entrambe si pongono a servizio di una cultura della vita, ponendo al centro la persona, in un approccio all’educazione che è integrale, sulla base di un’antropologia ispirata all’umanesimo cristiano. Occupandosi dell’educazione nell’intento di formare dei professionisti qualificati dell’educazione, la Facoltà ha prestato attenzione in questi anni ad alcune frontiere d’azione: quella drammatica dell’immigrazione, quella sempre più tragica della povertà, in particolare quella derivante dalla crisi economica e di occupazione lavorativa, quella dell’emergenza educativa. Le diverse forme di fragilità e sofferenza che si scorgono nella società, specie nel mondo giovanile, interpellano fortemente l’educazione.

Lo dimostrano i tre centri convenzionati con la Facoltà e con i quali si pongono in atto Corsi di Perfezionamento e di Alta Formazione, di qualifica e di aggiornamento per diversi operatori nel campo del disagio sociale e dei servizi socioeducativi.

Ha concluso la cerimonia di apertura, l’intervento del Prof. Umberto Nizzoli, psicologo, psicoterapeuta, esperto internazionale sulle Dipendenze patologiche, Supervisore scientifico delle Comunità terapeutiche dell’Associazione, che è anche il direttore scientifico dei Corsi Master.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain