Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Donne nell’educazione

Donne nell’educazionetorna su

Il volume Le Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia (1872-2010). Donne nell’educazione. Documentazione e saggi muove da una riflessione sull’educazione nell’accezione salesiana e indaga come le Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA), Congregazione religiosa fondata da San Giovanni Bosco e da Santa Maria Domenica Mazzarello nel 1872, hanno contribuito a “fare gli italiani”.

In particolare, documenta la distribuzione di 1162 comunità FMA nell’arco temporale di 138 anni (1872-2010), in 19 regioni italiane e fa riferimento all’attività di 13.853 religiose, che hanno fatto professione in Italia (di cui 4.362 ancora viventi al 31 dicembre 2010).

Il lavoro di studio e di ricerca offre preziosi dati statistici inediti, che potranno essere base per ulteriori indagini.

La ricerca, curata dalle Proff. Grazia Loparco e Maria Teresa Spiga, in collaborazione con altre docenti presso la stessa Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium», è stata condivisa con l’Associazione CIOFS-FP (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane-Formazione Professionale) e CIOFS-Scuola (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane-Scuola) e altre FMA per una prima documentazione globale dell’impegno delle religiose in Italia nell’intero arco cronologico.

Dai dati pubblicati emerge soprattutto la varietà delle opere: le più massicce riguardano l’istruzione; poi la formazione al lavoro, l’oratorio; la formazione religiosa; l’assistenza connotata secondo i tempi normali o di emergenza; l’Associazionismo, le case e i servizi di cura, le prestazioni domestiche.

Il libro comprende alcuni studi di docenti e altre FMA sulle scuole, specie la formazione delle maestre; sul gruppo SAS (Scuola Attiva Salesiana) per la sperimentazione didattica e la pubblicazione di libri di testo; sul CIOFS-Scuola impegnato nell’attuazione della riforma; sull’evoluzione della formazione professionale con una proposta culturale del CIOFS-FP oggi riconosciuta nel civile. E ancora, un saggio sull’assistenza dei bambini della strada e uno sull’impegno delle fma durante la seconda guerra mondiale.

Le FMA hanno dato un apporto ispirato al Sistema preventivo di don Bosco, in opere istituzionalizzate e non formali. Secondo le esigenze dei tempi, dei contesti locali esse hanno promosso l’educazione cristiana a largo raggio, favorendo la modernizzazione dell’Italia. Con i trasferimenti di casa, le suore hanno poi facilitato la comunicazione tra le diverse regioni, tenendo conto che nell’impronta salesiana non c’è contrapposizione tra essere cittadini ed essere cristiani, anzi i valori civili esprimono le convinzioni religiose. Come educatrici, le FMA sono state e sono anche una risorsa economica del Paese, per tanti servizi offerti alle famiglie “senza oneri per lo Stato”.

----

Grazia Loparco - Maria Teresa Spiga (a cura di),
Le Figlie di Maria Ausiliatrice in Italia (1872-2010).
Donne nell’educazione. Documentazione e saggi.

Roma, LAS 2011


Sommario del Volume

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain