Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > L’intelligenza delle emozioni nell’educazione

L’intelligenza delle emozioni nell’educazionetorna su

L’intelligenza delle emozioni nell’aiuto, nella cura e nell’educazione. Tecniche per trasformare l’intervento psicoterapeutico, educativo e sociale è il titolo del Corso di Perfezionamento che inizierà il prossimo 23 febbraio 2013 alla Certosa del Gruppo Abele ad Avigliana (Torino).

Il Corso è organizzato dal «Centro Studi Hänsel e Gretel» di Torino e dalla Facoltà «Auxilium» di Roma con la collaborazione del «Gruppo Abele» di Torino. L’attivazione del Corso di Perfezionamento conferma, ancora una volta, la scelta della Facoltà di creare rete per formare figure professionali per prevenire e contrastare il disagio dei minori.

Le finalità del Corso sono:

  • trasmettere una nuova comprensione di quanto le emozioni siano fondamentali dal punto di vista neurofisiologico, psicologico, pedagogico, comunicativo, sociale, culturale, sia per gli operatori che per i destinatari della cura, dell’aiuto, dell’educazione;
  • aiutare a comprendere quanto l’intelligenza delle emozioni, sperimentata soggettivamente ed approfondita teoricamente, possa rivoluzionare il lavoro professionale, come psicologici, medici, assistenti sociali, educatori, insegnanti e ad arricchire ed ottimizzare le relazioni di aiuto.

L’intelligenza emotiva è stata divulgata in un’ottica cognitivista da Daniel Goleman, ma, come prospettiva che tende a far incontrare e convergere l’intelligenza con i sentimenti, la razionalità con l’emotività, la logica dell’adulto con i codici dell’infanzia,  non appartiene a una specifica corrente psicologica, perché ha radici e connessioni culturali in vari filoni della pedagogia, della psicologia e della psicoterapia del ‘900 e negli sviluppi recenti delle neuroscienze. Il Corso punta dunque a far acquisire i principi e, soprattutto, le metodologie da applicarsi nell’ambito dello specifico lavoro professionale e istituzionale.

Il Corso si struttura in due percorsi differenziati:

  • Cura, psicoterapia e trattamento delle emozioni: per abilitare ad intervenire nel campo della formazione, della diagnosi, della psicoterapia, della supervisione, della gestione di programmi per lo sviluppo della consapevolezza e della cura di sé, con un nuova capacità di contatto cognitivo ed esperienziale nei confronti della vita emotiva di chi si prende cura e di chi è curato;
  • Intervento educativo, conduzione di gruppo e intelligenza emotiva: per impostare e realizzare interventi e progetti formativi (individualizzati o di gruppo), applicando l’intelligenza emotiva sul piano dei contenuti e delle metodologie e tenendo conto dei differenti contesti istituzionali e dei bisogni dei destinatari degli interventi.

Ambedue i percorsi si rivolgono a coloro che, per diversi motivi e ruoli professionali, si occupano di disagio sociale ed in particolare di cura, protezione, educazione, assistenza dei minori: psicologi e psicoterapeuti, psichiatri, neuropsichiatri, pediatri; assistenti sociali, operatori socio-educativi, sociologici, educatori, genitori, insegnanti e dirigenti della scuola di ogni ordine e grado, avvocati, giudici.

Ogni percorso didattico è organizzato in 14 seminari per un totale di 140 ore, comprensive dell’elaborazione e discussione di una tesina finale. I primi seminari sono in comune ad entrambe i percorsi, ma con gruppi differenziati in base all’indirizzo.

Il Corso di Perfezionamento viene attivato sulla base della Convenzione stipulata nel settembre 2012 tra la Facoltà «Auxilium» e il «Centro Studi Hänsel e Gretel» per la realizzazione di comuni obiettivi formativi, di ricerca e di specializzazione per la formazione di operatori laici e religiosi.

 

Per maggiori informazioni

Dépliant del Corso
Sito del Centro Studi Hänsel e Gretel

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain