Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Elenco attività formative > Diritto di famiglia e diritto minorile

Diritto di famiglia e diritto minorile

Programmatorna su

Codice: 00018

Docente: Jessica Romeo    

Anno: 2021-2022

Semestre: 2

Orario:

Sede: via Cremolino, 141


Finalità:

L’insegnamento si propone di affrontare la tematica del Diritto di famiglia e del Diritto minorile alla luce della normativa e della giurisprudenza interna, sovranazionale e internazionale. L’analisi degli istituti sarà condotta attraverso la comparazione dei diversi ordinamenti, affinché lo studente possa conseguire la conoscenza giuridica e sistematica necessaria per poter comprendere gli istituti e le problematiche sottese al Diritto di famiglia e alla condizione giuridica del minore. La principale finalità dell’insegnamento consiste nel conferire, agli studenti, gli strumenti e le chiavi di lettura necessarie per comprendere la regolamentazione normativa attuale e gli interessi valori dalla stessa tutelati favorendo, altresì, il confronto, il dialogo e la riflessione tra gli studenti.

Risultati di apprendimento attesi:

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare che:

  • conosce la ratio sottesa agli istituti ed alla norme giuridiche esaminate durante le lezioni;
  • utilizza in modo efficace e critico la terminologia giuridica nonchè le tecniche redazionali acquisite nel corso delle lezioni e negli approfondimenti a distanza;
  • è in grado di elaborare un'analisi critica dei principali istituti giuridici affrontati anche alla luce del contesto storico sociale di riferimento;
  • protrà essere in grado di individuare ed interpretare le disposizioni normative esaminate nel corso delle lezioni.

Potrà avre accresciuto le seguenti competenze personali trasversali:

  • è in grado di leggere, comprendere, sintetizzare ed argomentare selezionati istituti giuridici;
  • è disponibile a lavorare e collaborare con gli altri per il raggiungigmento del compito assegnato.

Argomenti:

  • Evoluzione storica e fondamento costituzionale della famiglia
  • Matrimonio, unioni civili e convivenze di fatto
  • Regime patrimoniale della famiglia
  • Convenzioni matrimoniali, fondo patrimoniale e impresa familiare
  • Crisi e cessazione dei rapporti familiari
  • Successioni: principi fondamentali
  • Filiazione
  • Ordinamento interno e protezione del minore
  • Introduzione al processo penale minorile
  • Ordinamento internazionale e protezione del minore: meccanismi di monitoraggio
  • Adozione
  • Adozione internazionale

Modalità di svolgimento:

Le attività di insegnamento e di apprendimento previste sono le seguenti:

  • lezione frontale:
  • lavoro in gruppo;
  • studio individuale;
  • esercitazione personale e/o in gruppo;
  • discussione in aula;
  • approfondimenti tematici;
  • studio di casi;
  • flipped classroom;
  • lezione interattiva;
  • quiz interattivi per verifiche concettuali e discussioni in classe;
  • video;
  • valutazione tra pari.

Modalità e criteri di verifica:

La valutazione finale consisterà in:

  • verifica scritta;
  • forme varie di valutazione, anche in itinere, attraverso prove strutturate e semi-strutturate (questionati), aperte (saggi brevi) e colloquio orale.

Nella valutazione delle prove si terrà conto di:

  • adeguatezza del lessico disciplinare e precisione terminologica;
  • rigore nell'esplicazione di teorie e nozioni;
  • correttezza dei riferimenti alla letteratura scientifica;
  • pregnanza interpretativa dei contenuti;
  • ricchezza e articolazione dei collegamenti;
  • riflessività e prospettiva nella costruzione delle risposte;
  • originalità nella rielaborazione delle conoscenze;
  • rilevanza degli approfondimenti personali.

Bibliografia:

Letture obbligatorie: PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA FAMIGLIA, Carta dei diritti della famiglia (1983); ONU, Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza (1989); Legge 31 maggio 1995 n. 218. Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato; Codice civile.

Ulteriori testi di riferimento saranno resi disponibili dal docente nel corso delle lezioni.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain