Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Elenco attività formative > Pedagogia speciale I

Pedagogia speciale I

Programmatorna su

Codice: 00192

Docente: Silvia Ilicini     Piera Ruffinatto    

Anno: 2019-2020

Semestre: 2

Orario:

Sede: via Cremolino, 141


Finalità:

Il Corso si propone di favorire un approccio alle problematiche pedagogiche ed educative degli allievi con disabilità nella prospettiva dell’integrazione e dell’inclusione e attraverso la conoscenza della legislazione e delle buone prassi che si possono attuare nella scuola e in altre agenzie educative.

Obiettivi:

Al termine del Corso lo/a studente/studentessa è in grado di manifestare le seguenti competenze:

  • conosce l’identità e la storia della pedagogia speciale e la sa porre in relazione alle scienze dell’educazione e alle scienze pedagogiche;
  • affronta le problematiche della disabilità dal punto di vista etico ed educativo collocandola nell’orizzonte della prospettiva antropologica della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute;
  • sa utilizzare la terminologia specifica relativa al concetto di disabilità secondo la normativa internazionale e nazionale;
  • sa distinguere tra inserimento, integrazione e inclusione giustificando differenze e specificità;
  • comprende il significato di Bisogno Educativo Speciale (BES); Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA) e di speciale normalità e sa collocare tali concetti in un quadro di didattica inclusiva;
  • possiede gli strumenti per comprendere e realizzare la progettazione educativa per i bambini con disabilità nelle sue diverse fasi: Profilo di funzionamento; Piano Educativo Individualizzato (PEI), Progetto di vita (PV);
  • conosce le fasi del Piano Didattico Personalizzato (PDP) per i BES e DSA unitamente ai concetti di didattica individualizzata e personalizzata;
  • possiede gli strumenti per comprendere e realizzare la progettazione in una logica di rete tra scuola, famiglia e territorio.

Argomenti:

  • Cenni sull’origine della Pedagogia speciale: dalle scuole speciali, all’inserimento e all’integrazione.
  • La legislazione internazionale e italiana sulla disabilità.
  • I BES e la “speciale normalità”.
  • L’ICF, gli strumenti per l’elaborazione del Profilo di Funzionamento,il Piano Educativo Individualizzato nella prospettiva del Progetto di vita.
  • Autodeterminazione e qualità della vita nelle persone con disabilità.
  • L’intervento di “rete”: il ruolo della famiglia, della scuola, delle agenzie educative extrascolastiche nei problemi delle “diversità”.

Modalità di svolgimento:

Lezioni frontali esposte con utilizzo di diverse tecniche. Approfondimenti personali sui contenuti e lavori in aula attraverso la modalità del cooperative learning

Modalità di verifica:

L’esame finale consisterà in un colloquio orale che avrà per oggetto la conoscenza dei contenuti appresi nel corso. Per chi desidera il colloquio può partire dalla presentazione di un argomento di approfondimento personale a scelta. 

Bibliografia:

Testi di riferimento princiapli:

Ianes D. – Cramerotti S. – SAcapin C., Profilo di funzionamento su base ICF-CY e Piano educativo individualizzato, Trento, Erickson 2019; Lascioli A., Verso l’inclusive education, Foggia, Edizioni Del Rosone 2014; Organizzazione mondiale della sanità, ICF Classificazione internazionale del funzionamento, delle disabilità, della salute, Trento, Erickson 2004; Organizzazione mondiale della sanità, Classificazione internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute versione per bambini e adolescenti, ICF-CY, Trento, Erickson 2007.

Altri riferimenti bibliografici:

Aa.Vv., Dislessia e altri DSA a scuola. Strategie efficaci per gli insegnanti = Le Guide, Trento, Erickson 2013; Aa.Vv., Autismo a scuola. Strategie efficaci per gli insegnanti = Le Guide, Trento, Erickson 2015; Aa.Vv., BES a scuola. Sette punti chiave per una didattica inclusiva = Le Guide, Trento, Erickson 2015; Aa.Vv., Disabilità intellettiva a scuola. Strategie efficaci per gli insegnanti = Le Guide, Trento, Erickson 2016; Aa.Vv., Disabilità sensoriale a scuola. Strategie efficaci per gli insegnanti = Le Guide, Trento, Erickson 2016; Canevaro A., L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità, Trento, Erickson 2007; Cottini L. – L’autodeterminazione nelle persone con disabilità. Percorsi educativi per svilupparla = Le Guide, Trento, Erickson 2016;Croce L. - Pati L., ICF a scuola. Riflessioni pedagogiche sul funzionamento umano, Brescia, La Scuola 2011; D’Alonzo L., Marginalità e apprendimento, Brescia, La Scuola 2016; Ianes D.- Cramerotti S., Alunni con BES. Indicazioni operative per promuovere l’inclusione scolastica sulla base della DM 27/12/2012 e della CM n. 8 del 6/3/2013, Trento, Erickson 2013; Ianes D. - Cramerotti S., Dirigere scuole inclusive. Strumenti e risorse per il dirigente scolastico, Trento, Erickson 2016; Pavone M., L’inclusione educativa. Indicazioni pedagogiche per la disabilità, Milano, Mondadori 2014; Pegoraro D., Bisogni Educativi Speciali. Per una scuola a misura dell’allievo, Torino, SEI 2014.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain