Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA

Chiesa di poveri e Chiesa dei poveri. La memoria della Chiesa

Scheda del Volume n. 7torna su

Autore/i: FARINA Marcella

Titolo: Chiesa di poveri e Chiesa dei poveri. La memoria della Chiesa

Città: Roma

Editrice: LAS

Anno: 1988

Pagine: 470


Presentazione:

“Dopo il concilio Vaticano II la Chiesa è diventata più consapevole della sua missione a servizio dei poveri, degli oppressi, degli emarginati. In questa opzione preferenziale, che non va intesa come esclusiva, splende il vero spirito del Vangelo” (Sinodo straordinario. Relazione finale, n.6).   Il presente lavoro, continuando l’itinerario del volume precedente, fissa l’attenzione sul rapporto della Chiesa con i poveri e la povertà, per individuarne, attraverso i tempi, la logica evangelica che lo norma, pur nella differenza delle forme storiche di attuazione. Traccia delle linee fondamentali, scatta delle istantanee sull’essere e sull’agire della comunità cristiana, a partire dall’epoca sub-apostolica per giungere all’epoca moderna. Nel cuore di questo itinerario individua che la povertà e la ricchezza, come condizioni di vita, attraversano parallelamente e costantemente la storia, interpellano la Chiesa e la spingono a ripensare il suo modo di collocarsi nel mondo, a reinventare “la sua figura storica”. Nello svolgere questo suo compito non sono mancate tensioni ed anche infedeltà, ma nemmeno sono mancati movimenti evangelici che l’hanno richiamata all’”ordine”, alla fedeltà al Signore Gesù.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain