Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA

Donne tra beneficenza ed educazione. «La Lega del Bene "Nido Vittorio Emanuele III"» a Pavia (1914-1936)

Scheda del Volume n. 26torna su

Autore/i: CUCCIOLI Paola - LOPARCO Grazia

Titolo: Donne tra beneficenza ed educazione. «La Lega del Bene "Nido Vittorio Emanuele III"» a Pavia (1914-1936)

Città: Roma

Editrice: LAS

Anno: 2003

Pagine: 191


Presentazione:

La ricchezza di questa storia non sta in una semplice visione d’insieme, ma nelle pieghe che essa svela, nelle sue luci e nelle sue ombre, descrivendo i passaggi da un periodo all’altro, la fisionomia delle persone coinvolte nell’avventura, l’adattamento ai tempi.   Si coglie così, con piacere, che la “Lega del Bene” è una fondazione assistenziale prettamente femminile, voluta dalla Martinetti e sostenuta inizialmente soprattutto da altre donne benestanti di Pavia; che la Martinetti aveva cercato di aiutare i minorenni non solo sotto l’aspetto pratico, cioè con la sua fondazione, ma aveva anche tentato di promuovere una riflessione sulle loro difficoltà, per poter arrivare a migliorare gli interventi in loro favore; che il fascismo ha influito sulla struttura della istituzione, facendola rientrare nel grande complesso delle opere sovvenzionate dall’ONMI e portandola anche a mutare parzialmente il suo fine originario che, non mettendo più in primo piano il minorenne, si concentra - col 1931 -  anche sul bambino divezzo; infine, che anche la chiamata di un istituto religioso – le Figlie di Maria Ausiliatrice - risponde ai segni dei tempi e a quanto si verifica in altre istituzioni, per rendere stabili le opere e - viene pure sottolineato – per diminuire le spese del “Nido”.   (Dalla Prefazione di Giancarlo Rocca)

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain