Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Nuove pubblicazioni

Nuove pubblicazionitorna su

Segnaliamo i titoli dei volumi che recentemente alcune docenti hanno pubblicato. Un invito a leggere e studiare spaziando dall’economia alla catechesi dalla storia alla spiritualità salesiana. Di seguito, con alcune note esplicative.

 

Archivi e memorie di santità

L’accattivante riflessione su Archivi e memorie di santità, a cura di Grazia Loparco e Paola Cuccioli,  nasce dalla collaborazione tra Centro Studi sulle Figlie di Maria Ausiliatrice della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione “Auxilium”  e Archivio Storico dell’Ispettoria Piemontese delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA) di Nizza Monferrato. Il testo si apre con un contributo generale sulla santità ufficiale (Vincenzo Criscuolo, Relatore Generale della Congregazione delle Cause dei Santi) che introduce al cammino dell’Istituto delle FMA in merito alla meta (Piera Cavaglià), come pure alle riflessioni sui caratteri specifici degli archivi in cui si devono custodire e cercare le tracce di un vissuto educativo, che modula la documentazione e le testimonianze anche della santità salesiana “ordinaria” (Grazia Loparco).   Le attività di ricognizione e ordinamento del prezioso archivio storico della Casa madre delle FMA, presentate con più ampiezza (Paola Cuccioli) manifestano, in tal senso,  l’intenzione di aprirsi all’interesse della vasta comunità di studio e sociale, anche grazie all’adesione al sistema informativo di CEI-AR (Gianluca Popolla).  Le testimonianze documentarie di Teresa Valsé Pantellini (Sylwia Ciezkowska) e dei servi di Dio, i coniugi Rosetta e Giovanni Gheddo, (Lia Lafronte) legate a Nizza Monferrato, mettono poi in luce l’importanza della conservazione nella ricerca delle prove.

Dalla lettura emerge come la memoria di un’identità (anche collettiva, nel caso di una famiglia religiosa) sia sempre condizionata da chi conserva o disperde documentazione; inoltre che la santità, anche quella feriale, ha una componente di originalità che supera gli schematismi virtuosi in cui si è tentati di circoscrivere il vissuto e pertanto apre alle sorprese dello Spirito. Per questo il volume, muovendo dagli archivi delle FMA, intende offrire spunti di riflessione a chiunque abbia interesse alla memoria quale germe e “chiave di accesso”al futuro.

CENTRO STUDI FIGLIE DI MARIA AUSILIATRICE, Grazia Loparco-Paola Cuccioli (a cura di), Archivi e memorie di santità. Atti del Convegno di studio Archivi di santità (Nizza Monferrato, 21 ottobre 2017)=Orizzonti  32, Roma, LAS 2018.

 

Lettere di Francesco  Convertini

Il volume, dopo una corposa Introduzione, raccoglie 120 lettere del missionario salesiano don Francesco Convertini, Venerabile. Esse, scritte tra il 1927 e il 1976, lasciano trapelare sentimenti e interessi di un umile e indomito missionario speso nel nord est dell’India, nel Bengala. Poiché le lettere sono le sue uniche tracce scritte, è parso un atto di giustizia raccoglierle. Nella concretezza di frasi profonde prive di speculazioni concettuali, sorprende come un modesto missionario riesca a coinvolgere diversi interlocutori nella carità e nella conoscenza di mondi lontani. Lui, che faticava negli studi, coglie acutamente che i mezzi immediati dell’annuncio tra non credenti sono ormai necessari anche in un’Italia sempre più secolarizzata. Già anziano, si identifica ancora con un tenerissimo “pastorello sacerdote”, che “aiuta Gesù a salvare le anime”. Il cerchio si chiude, come la parabola di una vita umanamente improbabile.

LOPARCO Grazia, CONVERTINI Francesco, Lettere (1927-1976), a cura di Grazia LOPARCO, Locorotondo, Giacovelli Ed. 2018.

 

La santità di Maria Domenica Mazzarello.Ermeneutica teologica delle testimonianze nei processi di beatificazione e canonizzazione

Il volume, frutto della ricerca di dottorato dell’Autrice, offre al lettore i frutti della accurata indagine sulle testimonianze del Processo canonico di S. Maria Domenica Mazzarello, confondatrice con don Bosco dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice.

La conoscenza e l’approfondimento della figura spirituale dei fondatori e delle fondatrici è di grande importanza per la comprensione dell’identità dei membri di un Istituto religioso. Per la specifica missione ricevuta da Dio, i fondatori diventano insostituibile punto di riferimento, “regola vivente” e modello di santità, per i discepoli.

La ricerca si concentra sulla santità, elemento che riteniamo radicale e centrale nella vita di Maria Domenica Mazzarello. La fecondità della sua vita e della sua missione ecclesiale nasce esattamente dal peculiare tipo di santità che ella ha realizzato: si tratta di scoprire non ciò che Maria Domenica ha fatto per Dio, ma ciò che Dio ha realizzato nella sua vita e come ella si sia lasciata abitare e trasformare dalla grazia, diventando riflesso della bontà di Dio, vangelo vivente per le sorelle e le giovani del suo tempo e oltre il suo tempo.

Cogliere teologicamente la missione e la forma di santità è dunque compito di straordinaria importanza, non solo per la comprensione personale della Santa mornesina, ma anche per la retta interpretazione ed attuazione della sua eredità spirituale.

ANSCHAU PETRI Eliane, La santità di Maria Domenica Mazzarello.Ermeneutica teologica delle testimonianze nei processi di beatificazione e canonizzazione= Prisma 34, Roma, LAS 2018.

 

Carismi, economia, profezia. La gestione delle opere e delle risorse

Questo libro nasce dall’intento di far risplendere la bellezza delle opere dei carismi, di riportarle allo splendore con cui sono nate, in un momento storico in cui molti carismi si trovano in difficoltà per l’invecchiamento dei membri, la scarsità di vocazioni e a volte per la mancanza di sogni e di fiducia nel futuro e di abbandono alla Provvidenza.

SMERILLI Alessandra, Carismi, economia, profezia. La gestione delle opere e delle risorse, Roma, Editrice Rogate 2017.

 

Pillole di economia civile e del ben-vivere

Centosessanta pagine per più di sessanta riflessioni: un distillato di piccole “perle” utile al lettore per credere in un mondo migliore, guardando al futuro con ottimismo. “Perché – sorge spontanea la domanda – la società di oggi ha necessità , più ancora che nel passato, che il principio del dono come gratuità venga restituito alla sfera pubblica? Perché senza pratiche estese di dono si potrà anche costruire un mercato efficiente e uno Stato autorevole (e perfino giusto), ma non si riuscirà a soddisfare l’insopprimibile bisogno di felicità che ogni essere umano si porta appresso. Due infatti sono le categorie di beni di cui non possiamo fare a meno: beni di giustizia e beni di gratuità. La modernità si è retta su due pilastri: il principio di eguaglianza, garantito e legittimato dallo Stato; il principio di libertà, reso possibile dal mercato. La post-modernità ha fatto emergere l’esigenza di un terzo pilastro: la reciprocità, che traduce in pratica il principio di fraternità ”. Dalla Prefazione di Stefano Zamagni

SMERILLI Alessandra, Pillole di economia civile e del ben-vivere, Ecra, Edizioni del Credito Cooperativo 2018.

 

Catechesi e segni dei tempi

Affermano i Vescovi alla XIII assemblea ordinaria: «La “nuova evangelizzazione” chiede alla Chiesa di saper discernere i segni dello Spirito all’opera, indirizzandone ed educandone le espressioni, in vista di una fede adulta e consapevole». Gli interventi presenti in questo libro sono un contributo alla comprensione del tema “segni dei tempi”, una tematica che è stata in auge negli anni intorno al Concilio Vaticano II ma che solo alla fine del secolo scorso è diventata oggetto di riflessione e di studio in riferimento alla catechesi e all’evangelizzazione. La ricognizione della tematica avviene a partire da diverse competenze: quelle bibliche e patristiche che permettono di fondare il tema alle origini della riflessione cristiana e sono da stimolo teologico-critico per la comprensione attuale; quelle sociologiche e filosofiche che permettono non solo un radicamento del tema all’interno dei fenomeni socio-culturali odierni ma anche un rilancio in prospettiva prolettica; infine quelle teologico pastorali e catechetiche che mettono ulteriormente a fuoco il tema e chiariscono il punto di vista specifico di questo libro, che raccoglie un’ulteriore tappa del cammino dell’AICa (dalla quarta di copertina).

CACCIATO Cettina (a cura di), Catechesi e segni dei tempi, Torino, Elledici 2018.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain