Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Identità e cultura. Percorsi di rielaborazione e riappropriazione

Identità e cultura. Percorsi di rielaborazione e riappropriazionetorna su

Il secondo incontro del Corso interdisciplinare su Questioni teoriche e pratiche dell'intercultura ha avuto come tema: Identità e cultura. Percorsi di rielaborazione e riappropriazione dell'identità personale e culturale.

Nel suo intervento, la prof. Pina Del Core ha precisato, in un primo momento, l'orizzonte entro cui situarsi per riflettere sul rapporto identità e cultura in relazione alla formazione della propria identità personale e culturale. Si tratta di una prospettiva psicologica di carattere antropologico-esistenziale dove la relatrice assume volutamente un taglio pedagogico-formativo, nel tentativo di offrire degli elementi che consentano di individuare i percorsi formativi che la persona deve mettere in atto per giungere ad armonizzare identità e cultura, nel gioioso compito di realizzare la propria vocazione umana.
Secondo la Prof. Del Core, il tema dell'identità considerata in rapporto alla cultura si propone come chiave di lettura della situazione di disagio diffusa nella società a diversi livelli, tra giovani e adulti, uomini e donne, popoli e nazioni, ciò colpisce anche la vita religiosa in questa fase di transizione storica.

Si tratta di una categoria che, tradotta in termini pedagogici, richiede l'individuazione di modelli formativi e itinerari di crescita molto più aderenti alla realtà e alla storicità della persona. Pertanto, l'identità e la sua formazione vanno considerate nel contesto attuale dominato dalla globalizzazione e dalla rivoluzione tecnologica.
La relatrice sottolinea, infine, la necessità di ripensare l'identità in maniera pluralista e dinamica, dal momento che essa condiziona il modo in cui le persona e i gruppi si pensano, si definiscono nelle loro somiglianze/differenze con altri individui e gruppi.



Galleria di foto

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain