Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > La prevenzione della violenza all’infanzia: metodi e strategie

La prevenzione della violenza all’infanzia: metodi e strategietorna su

Secondo appuntamento per gli studenti iscritti al Corso di perfezionamento per Tecnico della prevenzione della violenza all’infanzia e all’adolescenza, attivato dalla Facoltà in collaborazione con il Centro Studi Sociali sull’Infanzia e l’Adolescenza “don Silvio de Annuntiis” di Scerne di Pineto (TE).

Iniziato il 7 ottobre scorso, con una giornata che ha approfondito gli aspetti etici e deontologici dei professionisti della prevenzione e della protezione dell’infanzia e dell’adolescenza, il Corso costituisce la prima esperienza italiana di formazione specialistica in materia di prevenzione della violenza all’infanzia.

Il 28 ottobre, il secondo modulo, dal titolo: La prevenzione della violenza all’infanzia: metodi e strategie, sarà animato dal Dr. Andrea Bollini, Direttore del Centro Studi Sociali sull’Infanzia e l’Adolescenza “don Silvio de Annuntiis”.

Il docente, a partire dalla definizione di prevenzione, illustrerà la strategia di prevenzione dalla violenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità; la Guida dell’OMS per la prevenzione della violenza sui bambini; i programmi di prevenzione a livello internazionale; il ruolo degli operatori nel progettare, gestire e valutare interventi e servizi di prevenzione.

Parte della lezione, sarà dedicata ad una esercitazione sulla creazione di un servizio di prevenzione secondo il metodo evidence based.

L’obiettivo del Corso di perfezionamento è infatti quello di preparare ad operare con i bambini e con le loro famiglie all’interno di contesti sociali ed educativi (servizi sociali, consultori, centri diurni, scuole, comunità educative, etc.) per la prevenzione ed il contrasto al disagio ed alla violenza, utilizzando strumenti psico-socio-educativi adeguati ed innovativi e abilita a saper progettare, realizzare e valutare progetti e servizi di prevenzione della violenza primaria e secondaria con l’utilizzo di diverse tecniche (comunicazione, empatia, intelligenza emotiva, etc.).

 

Per ulteriori informazioni:

Corso per Tecnico della prevenzione della violenza all’infanzia e all’adolescenza
Corsi di Perfezionamento 2011

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain