Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > L'Umanesimo e le radici cristiane dell'Europa. Conferenza del Sen. Marcello Pera

L'Umanesimo e le radici cristiane dell'Europa. Conferenza del Sen. Marcello Peratorna su

Giovedì 22 febbraio 2007 alle ore 16.00 il Senatore Marcello Pera ha tenuto presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione «Auxilium» una Conferenza sul tema "L'umanesimo e le radici cristiane dell'Europa".
L'incontro, tenutosi nella giornata dedicata al Santo Padre in occasione della festa della Cattedra di Pietro, è tra le iniziative promosse dalla Facoltà all'interno del Laboratorio permanente "Le vie dell'educazione alla fede" che quest'anno ha come tema: "Scoprire la bellezza del credere".
Il senatore Pera ha iniziato analizzando alcuni fatti che indicano la crisi d'identità dell'Europa, la quale non si riconosce più nelle sue radici giudaico-cristiane. Il conflitto generatosi dopo l'11 settembre 2001, l'immigrazione, l'evoluzione delle scienze e delle tecnologie nelle loro criticabili applicazioni contribuiscono ad acuire una crisi che travaglia l'Europa sia dall'esterno che all'interno. Questi fatti, con le loro conseguenze, interpellano a riflettere sulla nostra identità.
Occorre superare la dittatura del laicismo e del relativismo e riconoscere che il cristianesimo è alla radice dell'Europa e così ritrovare, con la nostra identità, la possibilità di instaurare un dialogo autentico (dia-logos) con le altre culture.
L'incontro si è concluso con interventi dei partecipanti - studenti, docenti, amici della Facoltà - e con l'appello del Senatore, particolarmente ai giovani, a riflettere e dibattere per comprendere 'chi siamo' e 'i valori in cui crediamo'. È su questo terreno che si gioca il futuro dell'Europa.



Galleria di foto

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain