Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Pastorale universitaria in chiave salesiana

Pastorale universitaria in chiave salesianatorna su

La Preside, Prof. Pina Del Core, e la Prof. Cettina Cacciato, referente per la Pastorale Universitaria della Facoltà, stanno partecipando, dal 17 al 21 marzo, a Madrid (Spagna), al II incontro internazionale delle Istituzioni di Studi Superiori delle FMA, che ha per tema «Nell’ottica dell’umanesimo cristiano, verso una pastorale universitaria in chiave salesiana».

Insieme con loro, sono presenti direttori, direttrici e responsabili dell’animazione pastorale delle Istituzioni di Studi Superiori FMA di Argentina, Benin, Brasile, Colombia, Spagna, Haiti, India, Italia, Giappone, Messico, Repubblica Democratica del Congo e Repubblica Dominicana.

In apertura dell’incontro si è evidenziata la finalità formativa che risiede nella natura stessa delle Istituzioni di Studi Superiori delle FMA, quali comunità accademiche che in fedeltà al sistema preventivo di Don Bosco, sono «laboratori di elaborazione culturale del sapere e di formazione critica», dove la Pastorale universitaria permea e attraversa la vita stessa delle Istituzioni e il loro processo culturale e formativo, attraverso l'annuncio esplicito della persona di Gesù e la sua proposta di vita, «affinché tutti abbiano vita e vita in abbondanza».

È stato letto un messaggio di saluto di Madre Yvonne Reungoat, Superiora Generale delle FMA e Vice Gran Cancelliere della Facoltà, che ha sottolineato come: «Le nostre Istituzioni debbano essere sempre luoghi di comunicazione di un sapere orientato alla formazione completa che porti i giovani a conoscere e discernere criticamente, ad elaborare una cultura della prossimità, del dialogo, della formazione alla solidarietà come luogo per donare una speranza solida. Papa Francesco invita non solo a prendersi cura della vita, specialmente dei più poveri, ma a “visitare le frontiere del pensiero e della cultura, a favorire il dialogo anche a livello intellettuale, per dare ragione della speranza sulla base di criteri etici e spirituali, interrogandoci su ciò che è buono”. Prendersi cura del pensiero vuol dire guardare alla totalità dell’esperienza umana, alle sue dimensioni culturali, relazionali e sociali. Significa dare a questa esperienza un esito di speranza, un futuro credibile».

I partecipanti all’incontro si propongono di:

  • offrire uno spazio di riflessione e socializzazione di esperienze attorno ai principi e criteri che la realtà accademica e la comunità educante devono assumere per identificarsi come comunità educativo- pastorale;
  • descrivere i tratti della Pastorale nell’ottica della pedagogia salesiana;
  • individuare le condizioni per la creazione di un ambiente universitario che favorisca la formazione dei giovani, protagonisti e artefici del cambio culturale nell’ottica dell’umanesimo cristiano.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain