Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Archivio Notizie > Gestione e sviluppo delle risorse emotive

Gestione e sviluppo delle risorse emotivetorna su

L’avvio del Master di II livello ”Gestione e sviluppo delle risorse emotive” nella sede di Roma, presso la Facoltà «Auxilium», è stato prorogato al 18 gennaio 2019. Iscrizioni aperte fino al 10 gennaio 2019.

 

Il Master di II livello “Gestione e sviluppo delle risorse emotive”, promosso dal Centro Studi Hansel e Gretel e dalla Facoltà Pontificia “Auxilium”, che si svolgerà a Roma, prenderà avvio il 18 gennaio 2019 e non già ad ottobre del 2018 come in precedenza comunicato.

È possibile iscriversi entro il 10 gennaio 2019. Per chi lo fa entro il 9 novembre 2018, vi è una riduzione sulla quota globale.

Il Master si rivolge a operatori che si confrontano con il disagio degli adulti nella prevenzione, nella tutela, nell'assistenza sociale, nell’educazione, nell’istruzione, nell’intervento psicologico e sanitario. Si rivolge a chi desidera avviarsi ad una professione di aiuto dove la gestione e la regolazione delle emozioni e la loro integrazione nell'intelligenza mentale e sociale sono una prospettiva di sviluppo professionale e di attivazione di risorse.

Consente di imparare a trattare con competenza nel lavoro psicologico, sociale, educativo, sanitario con i singoli e con i gruppi, la forza trasformativa delle emozioni, nel rispetto dello specifico ruolo professionale.

Permette di acquisire un'ampia gamma di tecniche per potenziare la capacità di ascolto emotivo di sé e dell'altro, per affrontare i conflitti e i problemi, per fare emergere soluzioni, per ottimizzare la comunicazione e il lavoro di gruppo, per migliorare la qualità e l'efficacia dell'intervento di ascolto, di aiuto e di cura, per dare una risposta alla sofferenza dei soggetti più deboli.

Comprendere e potenziare l’intelligenza emotiva significa arricchire e rivoluzionare la pratica clinica, educativa, sociale, sanitaria, trasformare la dinamiche dei gruppi e i processi organizzativi.

Quando la mente abbraccia il cuore, infatti, si opera un cambiamento vitale nella soggettività, nella professionalità, nell'istituzione.

Per maggiori informazioni, accedi alla pagina del Corso

 

Locandina

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain