Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Elenco attività formative > Storia della filosofia

Storia della filosofia

Programmatorna su

Codice: 00227

Docente: Pavel Rebernik    

Anno: 2019-2020

Semestre: 1/2

Orario: Giovedì 4°, 5°

Sede: via Cremolino, 141


Finalità:


Obiettivi:

Mettendo in luce le domande fondamentali che sono all’origine del pensiero occidentale, il corso intende ripercorrere le tappe più; significative che caratterizzano il dispiegarsi della riflessione filosofica nel suo sviluppo storico, dall'antichità classica al medioevo, dalla rivoluzione scientifica alle istanze proprie della modernità, sino ai principali paradigmi interpretativi dell'età contemporanea.

Argomenti:

  • Introduzione: 1. ‘Storia’ della filosofia vs filosofia ‘sistematica’; 2. Condizioni socio-politiche ed economiche all’origine del sorgere della filosofia; 3. Passaggio dal mythos al logos.
  • Presocratici: 1. Talete, Anassimandro, Anassimene; 2. I Pitagorici, Eraclito di Efeso; 3. Parmenide di Elea e la nascita dell’ontologia; 4. I Pluralisti: Empedocle, Anassagora, l’atomismo di Democrito.
  • Socrate e la Sofistica: 1. Dall’indagine sulla natura all’indagine sull’uomo; 2. Il ‘relativismo’ di Protagora e il ‘nichilismo’ di Gorgia; 3. Socrate e il ‘sapere di non sapere’; aporia, ironia e maieutica.
  • Platone e la ‘seconda navigazione’: 1. Mondo sensibile e mondo intelligibile; 2. L’ontologia e caratteri propri delle idee; 3. La gnoseologia: doxa e episteme, anamnesi e dialettica; 4. La politica e il problema della giustizia; 5. L’amore platonico e la filosofia.
  • Aristotele e il sistema del sapere: 1. La classificazione delle scienze; 2. Il rapporto tra ‘fisica’ e ‘metafisica’, divenire ed essere: i principi di atto e potenza, le quattro cause, la sostanza; 3. La psicologia e la gnoseologia; 4. Etica e politica: le virtù, i beni, i fini e il sommo bene.
  • Dall’ontologia all’etica e al neoplatonismo: 1. Epicureismo, quadrifarmaco, felicità in quanto piacere; 2. Stoicismo, logos, felicità in quanto virtù; 3 Plotino e le tre ipostasi.
  • Storia della filosofia medievale: 1. S. Agostino: il dialogo tra ragione e fede; la metafisica dell’interiorità; il concetto di tempo; il problema del male; 2. Il dibattito sugli universali; 3. S. Anselmo e l’argomento ontologico; 4. S. Tommaso d’Aquino: i principi metafisici; le proprietà trascendentali dell’essere; la gnoseologia; le cinque vie.
  • Filosofia moderna: 1. Tratti generali di umanesimo e rinascimento; la dignità dell’uomo in Pico della Mirandola; la rivoluzione scientifica; 2. F. Bacon ‘ideologo’ della scienza moderna; G. Galilei padre della scienza moderna; 3. Cartesio padre della filosofia moderna: il problema del metodo; dal dubbio all’evidenza del Cogito; la verità in quanto certezza; 4. Razionalismo di Spinoza e Leibniz; 5. L’empirismo di Locke e Hume; 6. La domanda di senso in B. Pascal.
  • Kant la ‘svolta critica’ e la filosofia trascendentale: 1.La “Critica della ragion pura” e le condizioni di possibilità dei giudizi sintetici a priori; 2. La “Critica della ragion pratica”, e le condizioni di possibilità della moralità; 3. “Critica della capacità di giudizio”: giudizio determinante vs giudizio riflettente; il bello e il sublime.
  • L’idealismo assoluto di Hegel e la sinistra hegeliana: 1. I capisaldi del sistema hegeliano; 2. La logica dialettica dello Spirito; 3 La ‘proposizione speculativa’: tutto il reale è razionale e tutto il razionale è reale; 4. L. Feuerbach: critica alla religione e ateismo filosofico; K. Marx: rovesciamento della dialettica hegeliana, critica alla società borghese e concezione materialistica della storia.
  • I contestatori del sistema hegeliano: 1. A. Schopenhauer: “Il mondo come volontà e rappresentazione”; 2. S. Kierkegaard: l’esistenza come possibilità e gli stadi della vita.
  • La filosofia di F. Nietzsche: 1. Apollineo e dionisiaco; 2. La morte di Dio; 3. Nichilismo e fedeltà alla terra; 3. Trasmutazione di tutti i valori, volontà di potenza ed eterno ritorno dell’uguale.
  • 1. Caratteri generali del positivismo; 2. E. Husserl e la fenomenologia come ‘scienza rigorosa’; 3. M. Heidegger, la domanda dell’essere e la sua struttura; 4. L’esistenzialismo è un umanismo di J. P. Sartre.

Modalità di svolgimento:

Il corso si svolge mediante lezioni frontali e interattive; i vari argomenti proposti vengono presi in esame servendosi dell'ausilio di alcuni testi centrali della storia del pensiero, che verranno analizzati e commentati in classe.

Modalità di verifica:

L'esame è orale e si basa su un 'tesario', preparato e distribuito dal docente, che ripercorre i vari argomenti e testi affrontati durante il corso.

Bibliografia:

Si consiglia l'uso di un manuale adoperato nei licei italiani (per es. di ABBAGNANO N.-FORNERO G.; REALE G.-ANTISERI D.; ESPOSITO C.-PORRO P.;).
Verranno analizzati testi tratti da: I Presocratici, Milano, Bompiani 2008; PLATONE, Tutti gli scritti, Milano, Rusconi 1991 (in particolare Apologia di Socrate, Fedone, Simposio, Fedro, Repubblica, Lettere); ARISTOTELE, Metafisica, Etica nicomachea, Roma-Bari, Laterza 1992 e 1991; AGOSTINO, Confessioni, Milano, Rizzoli 1992; TOMMASO D'AQUINO, Le questioni disputate. La verità, Bologna, Edizioni Studio Domenicano 1992; CARTESIO, Discorso sul metodo, Brescia, La Scuola 1989 e Meditazioni metafisiche, vol. 2, Roma-Bari, Laterza 1990; KANT, Critica della ragion pura, Roma-Bari, Laterza 1993 e Critica della ragion pratica, Milano, Rusconi 1993; HEGEL, Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio e Lineamenti di filosofia del diritto, Milano, Rusconi 1996; KIERKEGAARD, Opere, Firenze, Sansoni 1972; SCHOPENHAUER, Il mondo come volontà e rappresentazione, Milano, Mursia 1969; NIETZSCHE, La gaia scienza, Crepuscolo degli idoli, Così parlò Zarathustra, Milano, Adelphi e La volontà di potenza, Milano, Bompiani 1994; HEIDEGGER, Essere e tempo, Milano, Longanesi 2005; SARTRE, L'esistenzialismo è un umanismo, Milano, Mursia 1990.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain